CONTE: “LA CONCESSIONE AD AUTOSTRADE SARA’ REVOCATA”

Si è svolta oggi la riunione straordinaria del Consiglio dei Ministri, a seguito del crollo del ponte Morandi a Genova, nel quale hanno perso la vita 39 persone (ad oggi).

Al termine dell’incontro, il premier Giuseppe Conte ha annunciato la procedura per la revoca della concessione a Società Autostrade.Il premier ha anche annunciato lo Stato di emergenza per 12 mesi per gli eventi di ieri.

“Al di là delle verifiche penali di quello che farà la magistratura con la sua inchiesta”, ha proseguito Conte, “noi non possiamo aspettare i tempi della Giustizia. Il Governo, nell’atto di disporre nuove concessioni, sarà molto più rigoroso nella valutazione delle clausole. Andremo a rivedere i contratti di servizio per rendere più stringenti i vincoli”.

Società Autostrade era consapevole che il Ponte Morandi, costruito nel 1967, avesse bisogno di manutenzione, tanto che era stato indetto un bando “urgente” lo scorso maggio: i lavori avrebbero dovuto iniziare in autunno, proprio per non intralciare il traffico durante il periodo delle ferie.

I Vicepremier Salvini e Di Maio hanno chiesto le dimissioni dei vertici della società. E’ stato inoltre proclamato lo stato di emergenza su tutto il territorio nazionale: il sistema di monitoraggio e manutenzione di Società Autostrade si è dimostrato tragicamente insufficiente, e sarà necessaria una verifica urgente della rete autostradale nazionale.

2018-08-15T17:22:40+00:00 15 Agosto, 2018|

About the Author:

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com